FOLLOW US

CONTACT US

Europa
phone: +39 02 990 43444
phone uk: +44 2032 868564
mail: info@extravega.com

United States
phone: +1 347 706 1823
mail: info@extravega.com

Australia
phone: +61 280 055 855
mail: info@extravega-sydney.com

FIND US

Europa
Extra Vega Srl
Via Pietro Nenni 9
20037 Paderno Dugnano
Milan | Italy

2 Eastbourne Terrace, Paddington
London W2 6LG | UK

United States
Extra Vega New York LLC
39 West 38th Street, Suite 6E
NY 10018
New York | USA

Australia
Extra Vega Sydney Pty Ltd
74 Pitt Street, Suite 601
NSW 2000
Sydney | Australia

POLITICA ETICA

Premio Nazionale 2019 ‘Impresa Etica

5 Marzo 2019, lettera da A.S.G.I. Associazione di Promozione Sociale San Giuseppe Imprenditore

Oggetto: Menzione speciale Premio 2019 “Impresa Etica – San Giuseppe Imprenditore”

Gentilissimo Signor Rillosi,

sono lieto di comunicarLe che, a seguito della riunione plenaria conclusiva della Giuria del Premio “Impresa Etica – San Giuseppe Imprenditore”, tenutasi il 4 marzo 2019, la società Extra Vega S.r.l., che Lei presiede e amministra, è stata segnalata unanimemente per un riconoscimento con menzione speciale, perché praticando la “buona” impresa per fare “buona” economia”, ha posto l’uomo al centro del progetto d’impresa, come la risorsa più importante, instaurando un reciproco clima di fiducia con i collaboratori e le maestranze e con i vari protagonisti della filiera – fornitori, clienti e territorio – per la creazione di un valore condiviso e duraturo, sempre più apprezzato anche oltre i confini nazionali. La cerimonia di consegna del riconoscimento, come da programma allegato, si svolgerà ad Asti domenica 17 marzo, al termine della Santa Messa celebrata dal vescovo di Asti monsignor Marco Prastaro presso il Santuario di san Giuseppe. Sarà preceduta sabato 16 marzo dal convegno-laboratorio “La libertà dell’errore: dna del successo”, durante il quale sarebbe auspicabile un Suo gradito intervento di testimonianza. Le rivolgo pertanto l’invito a presenziare all’evento insieme a un rappresentante dei Suoi dipendenti, per poter ricevere personalmente il riconoscimento. La segreteria del Premio contatterà il Suo staff per gestire al meglio gli aspetti organizzativi della Sua partecipazione e accoglienza. Con i sensi più alti della mia stima e l’auspicio di poterLa conoscere personalmente, Le porgo un cordiale saluto.

Prof. Oreste Bazzichi – Presidente di Giuria

POLITICA AMBIENTALE

CODICE DI BUONA CONDOTTA AMBIENTALE

  1. Conformità alle normative ambientali vigenti:  L’azienda deve rispettare le disposizioni obbligatorie vigenti in materia di ambiente.
  2. Materie prime, energia e risorse naturali:  L’azienda adotta misure concrete di conservazione per ridurre al minimo il consumo di acqua, energia, risorse naturali e delle altre materie prime necessarie allo svolgimento della propria attività, al fine di razionalizzarne il consumo, per ridurre la portata dei materiali consumati, migliorandone l’efficienza economica, e ad aumentare il riciclo  e/o il ri-utilizzo delle stesse. Per quanto possibile, questo approccio deve trovare riscontro anche nelle sue scelte in materia di logistica (imballaggi e metodi di trasporto).
  3. Emissioni, scarico di liquami e rifiuti: L’azienda adotta misure concrete per ridurre e/o trattare le sue emissione in atmosfera, scarico di liquami  nel terreno e/o nell’acqua e di rifiuti di qualsiasi tipo generati dalle sue attività.
  4. Specie protette e biodiversità: Qualsiasi azienda che risponde alle normative locali e/o internazionali come CITES (Convention on International Trade in Endangered Species) deve rispettare rigorosamente tali norme. La società che fornisce vegetali e/o animali (o prodotti contenenti derivati degli stessi) si impegna a trasmettere tutte le informazioni e documentazioni per iscritto relativamente alla provenienza di questi materiali, sia regolata o meno dalla normativa CITES.
  5. Salute dei consumatori e sicurezza: L’azienda deve progettare i propri prodotti e/o servizi con la cura e l’attenzione necessarie a garantirne un uso appropriato, onde prevenire ogni rischio per la salute e la sicurezza dei consumatori.

SIAMO CONTRO LA SCHIAVITU' DEL LAVORO

CODICE DI BUONA CONDOTTA AZIENDALE

  1. Lavoro minorile: L’azienda non deve impiegare alcun lavoratore al di sotto dei quindici (15) anni, o più grande laddove  l’età minima prevista dalla normativa del lavoro vigente è superiore ai quindici (15) anni. Se un dipendente della società non ha completato la scuola dell’obbligo, l’azienda deve erogare la necessaria istruzione e/o dare al dipendente le risorse necessarie affinché possa completare il percorso educativo attraverso le appropriate istituzioni.
  2. Lavoro forzato: Nessun dipendente sarà costretto a lavorare mediante qualsivoglia coercizione fisica o finanziaria. Solo il lavoro volontario è autorizzato. Il datore di lavoro non può in alcun modo trattenere i documenti del dipendente o le sue spettanze economiche.
  3. Salute e sicurezza: L’azienda deve garantire un ambiente di lavoro che protegga la salute e la sicurezza dei propri dipendenti. Deve fornire l’accesso all’acqua ed ai servizi igienici. Quando ai dipendenti è richiesto di vivere nei locali che ricadono sotto il controllo del datore di lavoro, quest’ultimo deve fornire spazi vivibili adeguati (in particolare i dormitori) che soddisfino i requisiti minimi di igiene e privacy. Un sistema di allarme antincendio e/o  mezzi di rilevazioni, unitamente ad una procedura di evacuazione a disposizione in loco dei dipendenti. L’azienda deve fornire periodicamente al proprio personale, documentazione formativa in materia di salute e sicurezza.
  4. Libertà di associazione e/o diritto di contrattazione collettiva: La società deve rispettare i diritti dei lavoratori di incontrarsi e/o riunirsi per negoziare con il datore di lavoro, ai sensi delle procedure di contrattazione collettiva.
  5. Divieto di discriminazione: La discriminazione per razza, casta, origine, religione, disabilità, genere, orientamento sessuale stato di salute, l’appartenenza ad un sindacato o a un partito politico, l’età, non potrà essere tollerata. Tutte le forme di molestie sessuali sono proibite. Eventuali differenze di trattamento, con particolare riguardo al compenso economico, lo sviluppo professionale  e le indennità di fine rapporto devo essere correlate esclusivamente alle esigenze del lavoro da svolgere.
  6. Misure disciplinari: I dipendenti non devono essere soggetti a punizioni corporali, coercizioni mentali o fisiche, mobbing o molestie di alcun tipo.
  7. Orario lavorativo: L’azienda deve rispettare le leggi locali vigenti in materia di orario lavorativo e lavoro straordinario. In ogni caso, per quanto riguarda l’orario di lavoro, i dipendenti non devono lavorare oltre i limiti fissati dalle disposizioni di legge o regolamenti locali e devono avere almeno un giorno di riposo nel corso di ogni periodo di  sette (7) giorni. In aggiunta al normale orario di lavoro, le ore di lavoro straordinario sono ammesse su base regolare, entro i limiti fissati dalle disposizioni di legge o regolamenti locali, alle condizioni stipulate dalle normative locali e/o basate sulla volontà del singolo e/o su una contrattazione collettiva e/o accordo negoziato con i dipendenti.
  8. Disposizioni obbligatorie del diritto del lavoro: L’azienda deve rispettare le disposizioni obbligatorie vigenti in materia di diritto del lavoro; più specificatamente, non è tollerato il lavoro illegale. Abuso d’ufficio e Corruzione: L’azienda deve condannare la corruzione in tutte le sue forme e non tollera relazioni d’affari con coloro i quali hanno questo genere di rapporti. Pertanto, la società deve attuare una procedura interna  che garantisca il rispetto di tutte le leggi e dei regolamenti in materia di lotta all’abuso d’ufficio e alla corruzione
  9. Compensazione: L’azienda deve rispettare le leggi locali e le relative pratiche industriali e fornire ai propri dipendenti una compensazione sufficiente per consentire loro di soddisfare i bisogni fondamentali delle loro famiglie.
  10. Abuso d’ufficio e Corruzione: L’azienda deve condannare la corruzione in tutte le sue forme e non tollera relazioni d’affari con coloro i quali hanno questo genere di rapporti. Pertanto, la società deve attuare una procedura interna  che garantisca il rispetto di tutte le leggi e dei regolamenti in materia di lotta all’abuso d’ufficio e alla corruzione.

Extravega fa parte del Gruppo di Lavoro di Architettura e Costruzione di Grace Farms contro la schiavitù moderna. Extravega ha collaborato alla costruzione del progetto ‘River Building’ per Grace Farms Foundation, Inc.